Sabrina Lembo ci racconta i segreti del frantoio di famiglia

Siamo andati a trovare Sabrina Lembo, a Campobasso, per vedere come si produce il preziosissimo olio extravergine italiano 100%. 

D. Sabrina, raccontaci come è iniziata questa passione

R. La produzione di olio, fa parte del mio patrimonio genetico, già da mio nonno Giulio, passando per mio padre, si sono tramandate le vere origini della terra, i valori, i frutti che la terra dà, ma solo a patto di tanti sacrifici. Dal 1890, oltre quattro generazioni di storia, e alla fine io non potevo permettere di perdere questo grande patrimonio che i miei avi mi hanno lasciato. Ho ricominciato da zero, mi sono messa a studiare, come sempre faccio, sono partita dalla coltivazione, allo studio del brand, al disegno della bottiglia, passando poi per tutti i piccoli grandi problemi della raccolta e del personale; alla fine ho vinto io.

D. Quale è l’importanza dell’olio italiano, soprattutto la differenza della lavorazione da frantoio a frantoio

R. L’olio che noi produciamo, ha note amare e piccanti, fruttate, abbiamo il superior e il biologico, punta di eccellenza del raccolto, ma la lavorazione è la fase essenziale; ogni passaggio determina poi il risultato finale. Siamo passati dalle macine che venivano fatte ruotare ai primi del ‘900 da cavalli bendati, fino ad arrivare alle più alte tecnologie, ma senza nulla togliere alla lavorazione artigianale e alla cura e attenzione per ogni momento della lavorazione.

D. Raccontaci come avviene tutta la produzione partendo dal raccolto

R. Le olive vengono raccolte a mano e depositate in cassette forate, poi vengono defogliate e lavate con acqua rigorosamente mantenuta sempre pulita.​ Dopo c’è la molitura che è esercitata dalla rotazione di rulli di granito che tritano le olive, riducendole ad una pasta omogenea; poi il denocciolatore, un macchinario speciale. Una volta triturate, vengono inviate alla gramola sotto forma di pasta. L’impasto viene “gramolato” preparando la fase successiva di separazione della parte solida dalla parte liquida. Poi la Centrifugazione attraverso un decanter a due uscite, per separare la parte solida dalla parte liquida, dividendo il composto in tre parti: olio, sansa e acqua. Infine con la separazione si completa l’azione precedente, togliendo l’ultimo residuo di acqua vegetale rimasta nell’olio. L’olio estratto è un olio di prima spremitura, pronto all’uso. Tutte le fasi vengono portate a termine nell’arco della giornata, in modo da garantire la più alta qualità dell’olio prodotto.

D. In Italia abbiamo oltre 60.000 qualità di olive, quindi 60.000 qualità di olii: quale è l’importanza dell’olio extravergine di oliva italiano nell’alimentazione?

R. Il consumatore dovrebbe imparare a leggere le etichette, intanto l’olio extravergine di oliva è indicato nelle diete di bambini e anziani, ha tante proprietà, e soprattutto fornisce ca il 30% del valore energetico di cui abbiamo bisogno durante la giornata. E’ scientificamente provato che ha proprietà antitumorali, serve per una buona alimentazione sana e corretta. Io però non sono un medico, mi limito a fare bene il mio lavoro.

D. Sabrina, quale è il tuo riscatto più grande? 

R. Bhe, il lavoro della terra, è duro, durante il periodo della raccolta, siamo tutti con gli occhi rivolti al cielo, se viene un temporale, potrebbe mandare in fumo il lavoro di una vita; io però sono una bilancia, quando decido di fare una cosa, mi metto d’impegno, alla fine i risultati si raggiungono. E vedere una goccia di olio prodotta dal mio terreno non ha prezzo. Alla fine ho vinto io, e ringrazio la mia famiglia che mi ha trasmesso i valori antichi, senza i quali, forse oggi non sarei qui!

Sabrina Lembo, organizza molti eventi di conoscenza di olio, yoga tra gli ulivi, visite al frantoio durante la raccolta olearia, insomma, non vi resta che provare. Noi di Associazione Aurora abbiamo provato, e dal 2019 l’olio LEMBO è nostro fornitore ufficiale in tutte le occasioni.

Per visite e info: 

OLEIFICIO LEMBO – C.da Colle dell’Orso 86100 Campobasso

e-mail: info@oliolembo.com

Tel: +39 0874/48.20.08 

Associazione Aurora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto